Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie.
Percorso del Limone di Siracusa IGP

Percorso del Limone di Siracusa IGP

Dettagli itinerario

da Gennaio a Dicembre

da 3 a 4 giorni

Sicilia

Percorso del Limone di Siracusa IGP

Il Percorso del Limone di Siracusa IGP parte da una delle province siciliane più importanti del mondo antico: Siracusa. Tra le prime tappe due riserve naturali, la Riserva Naturale Cavagrande del Cassibile e l'Oasi faunistica di Vendicari, passando per Avola. Si prosegue alla scoperta di uno dei gioielli del barocco siciliano, Noto, per poi giungere a Palazzolo Acreide, tra le città siciliane di origini greche. La seguente tappa vi condurrà in uno dei più importanti siti protostorici siciliani, la Necropoli di Pantalica.

Esperienze consigliate

Percorso del Limone di Siracusa IGP

Percorso in partenariato con: e

Nella provincia siciliana di Siracusa, sulla fascia costiera che si staglia tra il mare e i monti per una lunghezza di 50 km e che si estende anche verso l’interno per circa 10 km,  si trova una regione che si è dimostrata essere ideale per la coltivazione dei limoni, il prodotto ortofrutticolo siciliano per eccellenza. 

Si tratta di una regione di immensa bellezza e notevole produzione agricola, eredità di secoli e secoli di tradizione.

Qui, infatti, il caldo mite, il clima reso umido dalla presenza del mare, i terreni di origine alluvionale e i fiumi sotterranei contribuiscono a mantenere gli alberi di limone ben nutriti e irrigati. Tra i principali fiumi sotterranei che irrigano questi terreni vi sono l’Anapo e l’Asinaro, che scorrono al di sotto dei monti Iblei. 

Tutti questi elementi concorrono alla realizzazione di un limone dalle caratteristiche uniche ed esclusive: il Limone di Siracusa IGP, per l’appunto. 

Molto aromatico ed estremamente succoso, ogni limone contiene infatti mediamente il 30% di succo; possiede una scorza dalla grana sottile e che produce oli essenziali di alta qualità; contiene, inoltre, alte quantità di vitamina C e acido citrico. 

Le tecniche di coltivazione utilizzate per la sua produzione vengono trasmesse di generazione in generazione da più di mille anni e sono eseguite con passione ancora oggi, riconoscibili, per esempio, nella raccolta a mano dei limoni.

Esistono diversi periodi di fioritura per questo frutto. Questa varietà infatti, detta femminello, produce tre differenti tipologie di limone durante l’anno. Si parte con il “primofiore” (distinguibile a sua volta in primofiore verde e primofiore invernale) che fiorisce da Ottobre ad Aprile. Tra Maggio e Giugno arriva il “bianchetto”. Ed infine il “verdello”, che fiorisce tra Luglio e Settembre. Mentre la qualità resta altissima in tutti e tre i periodi di fioritura, ognuna di queste varietà possiede delle caratteristiche particolari. Il Primofiore presenta una forma ellittica e un colore tra il giallo e il verde. Il Bianchetto ha una forma ellittica o ovoidale e presenta un colore giallo più deciso sia nella buccia che nella polpa. Infine, il Verdello si presenta con una forma lievemente più sferica e con una buccia verde, mentre il succo mantiene il tipico colore giallo. Le tecniche di produzione utilizzano metodi biologici o integrati, sempre nel totale rispetto delle varie fasi dello sviluppo naturale della pianta che ha bisogno di una costante esposizione al sole e di continua areazione. 

A ultimare il percorso di produzione vi è poi il raccolto, che viene generalmente effettuato a mano per mantenere intatte le caratteristiche organolettiche del prodotto.

Le zone di Siracusa riconosciute dove vengono prodotti questi limoni includono i comuni di Noto, Avola, Floridia, Solarino, Priolo Gargallo, Augusta, Sortino, Melilli e Rosolini.

Tra le innumerevoli qualità di questo frutto, è stato dimostrato da alcuni studi che il Limone di Siracusa IGP possiede anche proprietà terapeutiche. Il suo succo può ridurre la formazione dei calcoli renali, grazie all’alto contenuto di citrato di potassio. Il succo di un solo limone, inoltre, riesce da solo a coprire il fabbisogno totale giornaliero di vitamina C di un adulto.

Questo contribuisce ulteriormente a fare di questo prodotto un frutto prezioso. 

E se per il pistacchio di Bronte di parla di oro verde, viene quasi naturale considerare il Limone di Siracusa IGP l’oro giallo di Sicilia. 

Per saperne di più: 
Distretto Produttivo Agrumi di Sicilia
Consorzio di Tutela del Limone di Siracusa

Dove gustare il prodotto

 

Azienda Agricola Oliva

C.da Finaiti snc, 96010 Solarino (SR)
Email: info@agricolaoliva.it
T. +39 0931340277

www.agricolaoliva.it


Azienda Agricola Chiara Lo Bianco
Contrada Longarino Via Elorina, 149 96010 Cassibile - Siracusa
Tel.: 0931.719200
Email: info@agribiolobianco.it
www.agribiolobianco.it

Agriturismo Pozzo di Mazza
S.P. 58 n.8- Siracusa
Tel.: 368.666928
Email:info@pozzodimazza.it
www.pozzodimazza.com/

Agriturismo Borgo degli Ulivi
Località Bibbìa- Palazzolo Acreide (SR)
Tel.: 0931 883866; 333 4328165
Email: info@borgodegliulivi.com
www.borgodegliulivi.com

Itinerari correlati